Il Pagliaccio






Vestita da pagliaccio
seguo in questo circo
la mia via, camuffando
un cuore colpito a morte
da burle e risate indiscrete.
Parlo, danzo, rido polveri
di sorrisi e nascondo quello
che mai saprei dire,
pietre morte nello
scorrere del tempo.
Il viso non pi il mio,
il corpo si scuote
in ampie vesti e sogna
di volare nell'aria fresca
di una giornata d'aprile.
Seduta nella notte invece
ancora attendo l'arrivo
di primavera.

Giovanna Nigris





1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7








Copyright: 2007 da Giovanna Nigris Standard Copyright License

Questo sito non fa uso di cookies di profilazione per i quali richiesto il consenso
del navigatore come meglio specificato nella pagina del garante della privacy